saving form...
             
  Calcolo oneri sicurezza aziendale G5/16.3  
  Programmi tecnici gratuiti offerti da: Il Tecnico Facile.com  
  ONERI RELATIVI ALLA SICUREZZA AZIENDALE (art. 131 del D.Lgs. n.163/2006)  
  O  Oneri sicurezza aziendale   O= Psg x SG   Inserire Importo lavori (IL)    
  Psg Percentuale spese generali   La formula completa è /1,265*0,15  
  SG Importo delle spese generali   SG= (IL/Cgs1) x Cgs2 SG = €    
  Csg1 Coefficiente (=1,265= 1,1x(1+Csg2)=1,1x(1+0,15)   SG= (IL/1,265) x 0,15 Psg %=  Arrotondato  
  Csg2 15% (quota dichiarata nei prezziari ufficiali)     Oneri = € (Psg x SG)  
  Psg Percentuale da moltiplicare con SG     In blu valori modificabili         
  Valori in manuale  
  Csg1 Coefficiente 1,1 x (1+Csg2)   SG = €    
  Csg2   Psg %=  Arrotondato  
          Oneri = € (Psg x SG)  
    Valori risultanti        
    Tabella 1 T1% - Percentuale di base        
    Tabella 2 T2% - Incremento per difficoltà operative        
    Tabella 3 T3% - Incremento per livello di rischio        
    Tabella 4 T4% - Altri incrementi        
    Psg = T1% x [1+(T2%+T3%+T4%)] Percentuale spese generali        
          41.jpg      
    Tabella 1 - T1% - Percentuale di base   1 Relativamente alla corretta assegnazione della categoria d’opera al giusto raggruppamento si riportano nell’allegato A nella “Tabella delle Categorie” sia i riferimenti ssociati alle categorie EX D.P.R. n. 34/2000 sia di quelle ridefinite ai sensi  del D.P.R. n.207/2010; l’assegnazione del singolo lavoro è fatta sulla base della categoria di lavori prevalente.        
    Importo Euro          
   
         
    Raggruppamento per categoria        
   
           
                 
    Tabella 2 - T2% - Incremento per difficoltà operative   42.jpg        
    Natura dei lavori            
   
           
    Mezzi impiegati in riferimento all'area di cantiere          
   
           
          * nel caso di opere a rete condiderare le condizioni di lavoro peggiori          
                 
                 
    Tabella 3 - T3% - Incremento per livello di rischio   43.jpg        
    Livello di rischio            
   
         
    Valutazione del progettista collegata alla analisi e valutazione dei rischi connessi al cantiere in esame            
                 
                 
    Tabella 4 - T4% - Altri incrementi 44.jpg        
                 
   
         
                 
         
14.jpg
 
           
ONERI E COSTI
Per onere della sicurezza si intende la quota parte intera della spesa generale che il datore di lavoro nello specifico cantiere deve sostenere al fine della tutela della sicurezza, dell'igiene e della salute dei lavoratori
 
La Stazione Appaltante, avvalendosi del Coordinatore della Sicurezza in fase di Progettazione o, se non nominato, avvalendosi del Progettista, deve essere in grado di indicare l’importo degli oneri della sicurezza (aziendali), da non sottoporre a ribasso d’asta.
 
Nella trasmissione dei dati all'Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici, i costi della sicurezza saranno indicati alla voce “Importo totale per l’attuazione della sicurezza”, mentre la somma degli oneri della sicurezza e del costo della manodopera saranno indicati alla voce “Eventuali ulteriori somme non assoggettate al ribasso d’asta”. L’importo rimanente sarà quello da assoggettare a ribasso e quindi da indicare alla voce “Importo componente lavori”.
 
              Costi della sicurezza
Si ritiene necessario chiarire la differenza tra i due termini utilizzati e cioè:
Costi della Sicurezzae 
Oneri della Sicurezza”.
La distinzione tra Costi della sicurezza e Oneri della sicurezza nasce dalle diverse “dizioni” letterali che si rinvengono nella normativa italiana, in particolare al punto 1.1.1 lettera m), dell’allegato XV del D.Lgs. 9 aprile 2008, n.81 si legge la definizione onnicomprensiva di costi per la sicurezza:
“costi della sicurezza: i costi indicati all'articolo 100, nonché gli oneri indicati all'articolo 131 del D.Lgs. n.163/2006 e successive modifiche”.
Da questa definizione si evidenzia una ripartizione tra:
i COSTI da prevedere alla luce di quanto riportato nel Piano di Sicurezza e di Coordinamento (P.S.C.) del singolo cantiere (art. 100 del D.Lgs. n.81/2008 e s.m. e i.) che:
·         fanno riferimento al “PROGETTO DELLA SICUREZZA”;
·         sono legati alla discrezionalita delle scelte tecniche fatte dal Committente dell’opera, dal suo Progettista, rese applicative dal Coordinatore della Sicurezza in fase di progettazione e computate all’interno del P.S.C.;
 
·         sono somme conseguenti ad attività che l’appaltatore deve porre in essere “ex contractu”;
gli ONERI relativi ai Piani Operativi (P.O.S) o Piani Sostitutivi (P.S.S. - art. 131 del D.Lgs. n.163/2006) che:
·         sono afferenti a precise “obbligazioni normative” applicabili al singolo cantiere e saranno rese palesi attraverso il Piano Operativo e/o il Piano Sostitutivo di Sicurezza;
·         sono somme conseguenti ad attività che l’appaltatore deve porre in essere “ex lege”.
ONERI
Si riporta di seguito l’elenco degli oneri della sicurezza:          
                       
1. Sistema di gestione della sicurezza aziendale:            
a. Documento di Valutazione dei Rischi o Autocertificazione;          
b. Valutazioni dei rischi specifici (es. rumore, vibrazioni, chimico ecc);        
c. Servizio di prevenzione e protezione (compresi costi di formazione-informazione ed    
addestramento RSPP, ASPP, RLS);              
d. Dirigenti e Preposti (compresi costi di formazione-informazione ed addestramento);    
e. Rappresentante dei lavoratori della sicurezza;            
f. Medico Competente;                  
g. Addetti alla gestione delle emergenze e al primo soccorso (compresi costi di      
formazione-informazione ed addestramento relativo all’antincendio e al primo      
soccorso);                    
h. Presenza di un sistema di gestione certificato;            
i. Assicurazioni sugli infortuni e sulle malattie professionali (INAIL ecc);        
j. Gestione della documentazione obbligatoria (Libro Unico, Registro Infortuni, ecc).    
                       
2. Gestione del personale:                
a. Sorveglianza sanitaria;                  
b. Formazione, Informazione ed addestramento specifico (all’assunzione, periodica,    
uso macchine, montaggio ponteggi, DPI di 3° categoria ecc);          
c. DPI e dotazioni varie.                  
                       
3. Macchine, attrezzature, impianti e simili:            
a. Manutenzione;                    
b. Verifiche periodiche.                  
                       
                       
                       
4. Gestione del Cantiere:                
a. Costo relativo al servizio di prevenzione e protezione per l’impegno relativo al      
singolo cantiere;                    
b. Costo relativo al RLS per l’impegno relativo al singolo cantiere;        
c. Costo relativo al Medico Competente per l’impegno relativo al singolo cantiere;      
d. Costo relativo alla presenza continuativa di addetti alla gestione antincendio, primo    
soccorso e gestione delle emergenze relativo al singolo cantiere;        
e. Costo relativo ai Dirigenti per l’impegno relativo al singolo cantiere;        
f. Costo relativo ai Preposti per la presenza costante (compresa quella specifica      
richiesta ad esempio per montaggio, smontaggio e trasformazione dei ponteggi, per    
l’esecuzione di lavori in quota, per l’esecuzione di demolizioni ecc) relativo al      
singolo cantiere;                    
g. Gestione, da parte dell’Impresa (o raggruppamento) titolare dell’appalto, delle      
Imprese subappaltatrici, dei sub affidatario, dei lavoratori autonomi e dei fornitori, in    
termini di azioni di coordinamento riguardo la parte della sicurezza che e in capo      
alla singola impresa, lavoratore autonomo o fornitore;            
h. Formazione-informazione specifica per gli addetti impegnati nel singolo cantiere;    
i. Costo relativo alle riunioni con RLS o RSLT relativo al singolo cantiere;        
j. Costo relativo alla documentazione (POS, PSS, PiMUS, verifiche strutturali,      
relazioni o indagini specifiche ecc);                
k. Apprestamenti non riconducibili a quelli eventualmente previsti dal PSC (es.      
mantovana parasassi);                  
l. Servizi igienico assistenziali non riconducibili a quelli eventualmente previsti dal      
PSC (spogliatoi, refettori, bagni, ecc);              
m. Segnaletica di sicurezza non riconducibile a quella eventualmente prevista dal PSC;    
n. Dispositivi di protezione (collettivi ed individuabili) non riconducibili a quelli      
eventualmente previsti dal PSC;                
o. Impianto elettrico, idrico e fognante di cantiere per la quota riconducibile alla      
sicurezza dei lavoratori;                  
p. Oneri “piu comuni” previsti dai capitolati speciali d’appalto per la quota riconducibile    
alla sicurezza dei lavoratori.                
                       
In generale, rientrano tra gli “oneri” dell’impresa, tutti quelli previsti dal D.Lgs. n.81/2008 e    
s.m. e i. e, in particolare, quelli contenuti negli artt. 96 e 97 e nell’allegato XIII del citato    
                     
COSTI
Elenco di spese che sono sempre ed in ogni caso COSTI (e di conseguenza non sono mai da ascriversi quali ONERI dell’impresa/e esecutrice/i):
                                     
·          Recinzione di cantiere;                              
·         Apprestamenti in genere (ponteggi ed opere provvisionali in genere, blindature degli scavi);                
·         Impianti di terra e di protezione contro le scariche atmosferiche, degli impiantiantincendio (casistiche fuori dall’ordinarietà, si noti, infatti, che si parla di impianti nondi semplici dispositivi di spegnimento – estintori – che a prescindere sono a carico deldatore di lavoro se non in un complesso che appunto fa parte di un sistema progettatoe specificatamente richiesto dalla natura delle attività da svolgere presso il cantiere), degli impianti di evacuazione fumi;  
   
·         dei mezzi e servizi di protezione collettiva (ad esempio viene “prescritto” all’impresa di operare con linee vita e non con un ponteggio o con altro apprestamento);
·         Allestimenti di cantiere speciali (ad esempio allestimento del cantiere stradale – che può variare in funzione di molteplici fattori – , cantieri in luoghi confinati o i luoghi  severi o comunque da eseguire in particolari condizioni che li rendono fuori dall’ordinario con “aggravio di costi”).  
   
                                     
Tra gli allestimenti speciali o tra le particolari condizioni che comportano un aggravio di costi di cui al precedente punto si riportano di seguito alcune casistiche:
                                     
·         Impiego di impianti elettrici antideflagranti                        
·         Impiego di impianti di aria compressa (per cantieri estesi o gallerie)                    
·         Impiego di impianti di ventilazione per gallerie (ventolino)                      
·         Impiego di installazione di segnaletica stradale fissa o mobile                    
·         Impiego di presegnalazioni su carreggiata stradale                      
·         Lavori in notturno                              
·         sistemi/kit di trattenuta (per lavori su tetti, su funi ecc.)                      
·         utilizzo di macchine per attivita in quota (cestelli, ponte autosollevante, ...) con relative dotazioni di sicurezza (imbracature anticaduta o sistemi di trattenuta, ecc.).
                                     
                                   
Tabelle
41.jpg                        
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
42.jpg                        
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
43.jpg                        
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
                         
44.jpg